La Monument Valley, con i suoi famosi “testimoni di erosione”, ovvero gli straordinari pinnacoli rocciosi rossi, é una delle più affascinanti icone del Far West americano.

E’ uno dei luoghi più suggestivi al mondo, ricco di storia, arte e cultura, un’incredibile meraviglia naturale e geologica, situata nell’estremità meridionale dello Stato dello Utah, al confine fra Arizona e Utah, cuore della Navajo Nation Reservation, gestita direttamente dagli Indiani Navajo.

La Monument Valley incanta ogni viaggiatore con la sua travolgente bellezza fatta di giochi d’ombre, grandiosi pinnacoli di roccia rossa (colore dovuto all’accumulo di ferro) che raggiungono anche i 300 metri, scolpiti nel corso del tempo da vento e pioggia e che, a seconda della loro forma, si distinguono in Butte (piccola collina dalla cima piatta se si sviluppa più in altezza che in larghezza) e Mesa (collina più grande, più larga che alta), circondati da altipiani, arbusti e sabbia trasportata dal vento del deserto.

Merrick Butte, West and East Mitten Buttes, Hunts Mesa (nel cuore della Lower Monument Valley) Mexican Hat Rock, che sembra sfidare la legge di gravità, sono gli spettacoli naturali davanti ai quali rimanere magicamente incantati.

Per tutto questo, non c’è da stupirsi che la Monument Valley sia stato scenario perfetto per tanti film western!!! Qui sono stati girati mitici film di John Ford come la trilogia del "Massacro di Ford Apache", "I cavalieri del Nord Ovest", "Rio Grande", "Sentieri Selvaggi"... La Monument Valley é anche stata scenario di tanti altri famosissimi film come "Easy Rider", "2001 Odissea nello spazio", "Assassino sull'Eiger" con Clint Eastwood, fino a "Ritorno al Futuro III", il mitico "Thelma e Loise" e a "Forrest Gump", dove dopo mesi di corsa, il protagonista decide di fermarsi lungo la Route 163 perché..."era un po' stanchino"!!!

Il popolo Navajo vive tutt’ora nel parco conservando le loro antiche tradizioni ed è piacevole ammirare i loro prodotti artigianali che si basano sulla lavorazione di monili in argento, pietre, tappeti.


Per arrivarci suggeriamo di percorrere in auto la bellissima e altrettanto famosa Scenic Byway I-163, una strada panoramica che vi condurrà direttamente nell’immensa ed apparentemente infinita distesa desertica fatta di terra, sabbia e pietrisco, fino al famoso Forrest Gump Point, foto immancabile di un on the road in America, in grado di travolgere completamente con emozioni incredibili, nel cuore del vero del Far West americano.

LASCIA UN COMMENTO