Sede della più antica Università del mondo occidentale, Bologna è una città con un'intensa vita culturale e un patrimonio storico molto interessante. ... Caratteristiche della città sono poi le sue torri, che offrono ai turisti l'opportunità di ammirare dall'alto un meraviglioso panorama.

Città d’arte, cultura e commercio con un'efficiente struttura fieristica e una rinomata tradizione manifatturiera e motoristica, Bologna è nota per i quasi 40 km di portici, i più lunghi del mondo. Chiamata anche la “Dotta”, per via della sua antica Università, e la “Grassa” per la sua gastronomia, la città si fregia del titolo "Città creativa della Musica UNESCO" e vanta un centro storico medievale tra i più estesi e meglio conservati d’Europa, brulicante di locali, osterie, teatri e botteghe.

Patria di grandi artisti tra cui Giorgio Morandi, Guido Reni, i Carracci, Guercino, Aspertini, il suo fascino ha catturato anche personaggi illustri come Mozart, Carducci, Dante, Rossini e il Nobel per la Fisica, Guglielmo Marconi.

Con la sua arte e la sua storia Bologna sorprende il viaggiatore in tutte le stagioni, dalla festosa atmosfera dell’estate bolognese a quella magica delle illuminazioni natalizie. Un primo sguardo alla città non può che aversi dalla bella Piazza Maggiore dove palazzi medievali, testimoni della vivace vita pubblica e di un'intensa attività economica, si coniugano perfettamente con la modernità, conservando il loro fascino antico. Ne è l'esempio Palazzo D'Accursio, sede del Comune, all’interno del quale troviamo la moderna Biblioteca multimediale Salaborsa in stile liberty e gli scavi archeologici romani visibili da un moderno pavimento in vetro.

Tra i simboli di Bologna si annoverano la Fontana del Nettuno del Giambologna e le torri medievali. Fra tutte, s’innalzano maestose le Due Torri, quella degli Asinelli (98 metri) e la sua “gemella” Garisenda (48 metri, citata nell'Inferno di Dante). L’Alma Mater Studiorum è la più antica Università d’occidente. La sua prima prestigiosa sede, l’Archiginnasio, si fregia di pareti dipinte con stemmi degli studenti e del Teatro Anatomico dove anticamente si svolgevano le lezioni di anatomia con tanto di dissezioni. Lungo le antiche vie e gli infiniti portici, una meraviglia del tutto inattesa sono poi i canali risalenti al XII secolo e visitabili anche nei percorsi sotterranei. Un ricco patrimonio di opere artistiche è racchiuso nei suoi numerosi Musei e Gallerie, così come nei molteplici edifici religiosi tra i quali primeggiano il Complesso di Santo Stefano; quello di San Domenico che custodisce l’arca marmorea con le spoglie del Santo, opera di Nicolò dall'Arca con sculture di Michelangelo, e infine Santa Maria della Vita, che vanta un altro capolavoro di Nicolò dall'Arca, il gruppo plastico della Pietà. Bologna è sinonimo di enogastronomia. Mortadella, "ragù alla Bolognese", tortellini, lasagne, tagliatelle, bollito, certosino, sono solo alcuni dei prodotti che l’hanno resa famosa nel mondo insieme alle mitiche sfogline, i cui corsi di cucina sono frequentati da visitatori di ogni continente. Altrettanto noti sono i Vini DOC dei Colli Bolognesi, fra i quali il tipico Pignoletto.

La città pulsa di vita di giorno e di notte nelle numerose osterie, teatri, gallerie, librerie, piazze e negozi. Nelle suggestive stradine adiacenti Piazza Maggiore, dove si snoda tra botteghe di prodotti tipici il vivace e pittoresco mercato del Quadrilatero, i più golosi non possono rinunciare ad una sosta nel più antico e rinomato laboratorio di cioccolato della città e all’aperitivo in un'antica enoteca. Nella programmazione culturale, ricca di mostre, eventi teatrali e rassegne di musica jazz e contemporanea, spiccano la Stagione di Opera e Balletto del Teatro Comunale, i Concerti dell’Orchestra Mozart, Bologna Festival e i festival di cinema (Il Cinema Ritrovato, Future Film Festival).

Da non perdere, a Palazzo Albergati, un’interessantissima mostra dedicata a “Monet e gli Impressionisti. Capolavori dal Musée Marmottan Monet, Parigi”.

LASCIA UN COMMENTO